SUPERBONUS 110%

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio n. 34 del 19/05/2020, convertito in Legge n. 77 del 17/07/2020, che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 per interventi di efficienza energetica e di antisismica. Sempre nel Decreto Rilancio, per il beneficiario è prevista la possibilità di optare per lo sconto in fattura anticipato dai fornitori che hanno effettuato gli interventi e da quest’ultimi recuperato sotto forma di Credito d’Imposta.

Per le imprese clienti che si riforniscono dalle società distributrici BEMACO viene offerta una soluzione affidabile e semplice per cedere
a loro volta il credito ottenuto.

Questa opzione è possibile anche per altre tipologie di bonus, come Ecobonus e Bonus Casa.

A chi si applica il Superbonus 110%?

Persone fisiche

Condomìni

Casa monofamiliare

Villette a schiera, o singole unità all’interno di un edificio plurifamiliare (a condizione che ci siano ingressi indipendenti).

Onlus o associazioni di volontariato e di promozione sociale

Istituti autonomi o casa popolari

IACP o altri istituti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing”.

Cooperative di abitazione a proprietà indivisa

Associazioni e società sportive dilettantistiche

Limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Il Superbonus non spetta per interventi effettuati su unità immobiliari residenziali appartenenti alle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli).

Quali sono le condizioni per accedere al Superbonus 110%?

  • Rispettare i requisiti previsti da apposito decreto MISE
  • Assicurare, nel complesso degli interventi, il miglioramento* di almeno due classi energetiche dell’edificio o il conseguimento della classe energetica più alta possibile.
*Il miglioramento energetico è dimostrato dall’attestato di prestazione energetica (A.P.E.), ante e post-intervento, rilasciato da un tecnico abilitato nella forma della dichiarazione asseverata.

Interventi trainati e trainanti, le differenze

Interventi trainanti (principali)

Il Superbonus spetta per i seguenti interventi: isolamento termico delle superfici opache; sostituzione impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni; sostituzione impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti; riduzione del rischio sismico.

Interventi trainati (aggiuntivi)

Rientrano nel Superbonus, se eseguiti insieme ad almeno uno dei principali, i seguenti interventi di efficientamento energetico: installazione di impianti fotovoltaici; infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici; sostituzione di serramenti esterni e schermature solari.page6image7898048 page6image7899584

Interventi trainanti (aggiuntivi)

InterventoCalcolo della detrazione
Isolamento termico delle superfici opache
verticali, orizzontali ed inclinate
• 50.000 euro, per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari funzionalmente indipendenti site all’interno di edifici plurifamiliari.

• 40.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, se lo stesso è composto da due a otto unità
immobiliari.

• 30.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, se lo stesso è composto da più di otto unità immobiliari.

NOTE: L’isolamento deve riguardare almeno il 25% della superficie disperdente dell’edificio. Il materiale isolante utilizzato
deve rispettare i requisiti indicati dai Criteri Ambientali Minimi (CAM) di cui al DM 11/10/2017
Sostituzione impianti di climatizzazione
invernale con impianti centralizzati*
• 20.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per gli edifici composti fino a otto unità
immobiliari.
• 15.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari.

*Alimentati da: caldaia a condensazione (classe A), pompa di calore, sistema ibrido, geotermico anche abbinati all’installazione
di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, microgenerazione, collettori solari, allaccio al teleriscaldamento efficiente.
Sostituzione impianti di climatizzazione
invernale, su edifici unifamiliari o unità
immobiliari di edifici plurifamiliari indipendenti*
• 30.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

*Alimentati da: caldaia a condensazione (classe A), pompa di calore, sistema ibrido, geotermico anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, microgenerazione, collettori solari, caldaie a biomassa 5 stelle (aree non metanizzate), allaccio al teleriscaldamento efficiente.
Interventi di riduzione del rischio sismico• La detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022.

Interventi trainati (aggiuntivi)

Interventi eseguiti insieme ad almeno uno degli interventi principali di isolamento termico, di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale o di riduzione del rischio sismico.
Ai fini del Superbonus gli interventi di efficientamento energetico devono assicurare, nel loro complesso, il miglioramento di almeno due classi energetiche o, se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta.

Installazione impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo

Installazione di impianti fotovoltaici in edifici connessi alla rete elettrica. La detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese stesse non superiore a €48.000 e comunque nel limite di spesa di €2.400/kW di potenza nominale, per singola unità immobiliare fino a max 20KW.

Installazione, contestuale o successiva, di sistemi di accumulo integrati negli impianti fotovoltaici agevolati, detraibile fino ad un massimo di €1000/KWh di capacità e per un ammontare complessivo di €48.000.

Infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

Installazione delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. La detrazione è calcolata per potenza da 3,7KW a 22KW solo su suolo privato e per i seguenti limiti di spesa riferiti a una sola colonnina di ricarica per unità immobiliare:

  • € 2.000, per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno
  • € 1.500, per gli edifici plurifamiliari o i condomìni che installino un numero massimo di otto colonnine
  • € 1.200, per gli edifici plurifamiliari o i condomìni che installino un numero superiore a otto colonnine.
    Per gli interventi iniziati prima del 1° gennaio 2021, il Superbonus è calcolato su un ammontare massimo delle spese pari a €3.000.

Sostituzione ed installazione di serramenti esterni e schermature solari

Fornitura e posa in opera, sia in fase di ristrutturazione che di demolizione e ricostruzione, di:

  • Finestre e porte finestre;
  • Portoncini d’ingresso, a patto che separino un ambiente riscaldato dall’esterno (se il vano scale di un condominio non è riscaldato, ad esempio, la porta d’ingresso del condominio non rientra nel bonus);
  • Scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti se solidali con l’infisso e suoi elementi accessori;
  • Tende tecniche e schermature solari (a condizione che non siano orientate a nord).
    La spesa per la sostituzione ed installazione di serramenti e schermature solari può concorrere fino al massimale di € 60.000, nel rispetto dei limiti di spesa fissati per ciascun intervento.

Per maggiori dettagli fare riferimento al sito dell’ENEA www.efficienzaenergetica.enea.it